I Seminari del Seràgnoli – “The Tao of Myeloma: the ying-yang effect of Hedgehog pathway in plasma cells and its precursors”

Martedì 23 Giugno 2015 in Auletta Seràgnoli, al Pad. 8 del Policlinico S. Orsola – Malpighi si è tenuta la discussione della Dott.ssa Marina Martello dal titolo “The Tao of Myeloma: the ying-yang effect of Hedgehog pathway in plasma cells and its precursors”.

Di seguito una piccola sintesi del seminario.

La via si trasmissione del segnale di Hedgehog rappresenta un mediatore cruciale dei normali processi di sviluppo e differenziamento dell’embrione. Il mutante Hedgehog (Hh) è stato chiamato così perché presenta un fenotipo caratterizzato dalla presenza di una sorta di spine epidermiche nei segmenti larvali che normalmente sono privi di queste estensioni.Gli elementi e i fattori di questo pathway sono conservati in quasi tutto il regno animale ed è stato dimostrato che l’inattivazione di questo pathway è alla base di difetti nel processo di sviluppo, mentre una sua iper-attivazione è stata descritta in diverse forme di tumore solido e leucemie. Infatti questo pathway rimane attivo nell’adulto dove è coinvolto nel mantenimento del pool di cellule staminali, insieme almeno ai pathway di Wnt e di Notch, con i quali è strettamente interconnesso da vincoli di regolazione reciproca. Nei mammiferi sono state descritte 3 molecole Hedgehog: Indian, Desert e Sonic; sono molecole che vengono secrete dalla cellula e che possono funzionare sia sulla cellula secernente che sulle cellule circostanti. Le proteine Hh possono essere secrete da vari tipi cellulari, e, cosa molto importante, in vari momenti dello sviluppo. Prima della secrezione, la proteina Hh deve subire tutta una serie di modificazioni post-traduzionali (autoprocessamenti e modificazioni lipidiche), che sono necessari per la secrezione.

Questi processi sono inoltre determinanti per la propagazione del segnale a partire dalla cellula secernente, poiché influenzano le capacità motorie di Hh stesso tra le cellule che si trovano vicino alla cellula secernente. Il legame del ligando Hh al recettore PTCH1, avvia la trasmissione del segnale: la proteina SMO attivata, dirige una cascata di segnali intracellulari che portano all’attivazione dei fattori di trascrizione Gli e al blocco della produzione dei loro inbitori. Di fatto quindi Hedgehog regola la funzione delle proteine Gli e la loro attivazione. Gli sono fattori di trascrizione zink finger; nei Mammiferi ne esistono 3 (Gli1, Gli2, Gli3). I fattori Gli possono funzionare da attivatori o inibitori della trascrizione anche in base al tipo di modificazione post traduzionale che subiscono.

locandina Martello 23 giugno